Post

Giorno Extra: Uova Rosse per il Vecchio Carnevale Blogghereccio

Immagine
Mi spiace signori, questo non è il  Giorno Due, e se vi siete aspettati tanta velocità e costanza da me...allora mi sentirei lusingato di apparire così costante, e allo stesso tempo sopravvalutato. Coomunque.. Scherzi a parte, buona pasqua a tutti quelli che staranno leggendo sto post dopo aver aperto una taverna nello stomaco per tutto il cibo che è rimasto li, ancora non digerito. E perchè non coronare sta giornata con una bella idea grezza di dungeon e avventura per un gioco OSR, come partecipazione al Vecchio Carnevale Blogghereccio? (se non avete idea di cosa sto parlando, muovete le dita pigre su mouse e tastiera) Si, avete letto bene: Idea Grezza. Non sviluppata, non allungata e dettagliata...letteralmente è ciò che mi è passato in testa quando mi sono svegliato alle 9.12 e stavo seduto sul water. Quindi, lo sviluppo sta a voi: fate come meglio credete, dettagliatela quanto vi pare. Io l'idea l'ho data, mo tocca a voi! Del resto, l'avevo detto: questo è un blog fatto

Giorno 1: Sicuri che non ho sbagliato porta?

Immagine
Già, mi chiedo se sono finito nel posto sbagliato. E me lo sto chiedendo da...quanto, tre mesi? Anzi no, arrotondiamo: un anno . Ok ok, cerchiamo di spiegarci: tu che hai beccato questo indirizzo e stai leggendo le prime due frasi qua sopra. Se non ci stai capendo nulla, tranquillo, è perfettamente normale, perchè io stesso sto dubitando del mio aver capito che cosa sto facendo. Quindi, se ti aspetti una serie di post informativi e analitici..beh, ti posso dire che sicuramente tu  hai sbagliato porta. Benvenuto in un blog poco serio, poco informativo, poco organizzato, con poca frequenza. Ovvero il blog del sottoscritto. Dunque, andiamo dritti al punto, i post lunghi al momento non sono una priorità. Dal basso Dall'alto dei miei ben due anni di esperienza nei Giochi di Ruolo, ho passato (ok non mentiamo: sto passando tutt'ora) un periodo in cui la mia attività principale è diventata il pescare e sfogliare regolamenti vari. Così, quelli che mi balzano all'occhio vado a dar